L’UOMO CHE NON POTEVA AMARE 3 – OCCASIONI

Attraverso una lama di fumo, un uomo barricato dentro un pesante cappotto fissa la pratica che gli sta davanti, senza leggerla. Ogni tanto guarda anche il suo caffé divenire sempre meno fumante, senza berlo. Il suo cellulare si illumina.
Abbaia al telefono: – Sì, gli ho fatto la proposta. Tutto bene –
Dall’altra parte qualcuno fa delle domande o così pare, perché l’uomo barricato nel cappotto fa una pausa prima di borbottare: – Sì, a un primo esame nessun danno alle funzioni importanti, anzi, le conseguenze sono del tutto vantaggiose per noi, ma il trauma si sta facendo sentire. Spero che sia temporaneo –
Forse ci sono altre domande, perché passa alcuni istanti in silenzio e poi abbaia nuovamente:
– Dove vuoi arrivare? Me l’ha sparato 3 volte da dietro il ciuffo! –
Ha alzato troppo la voce. Si guarda intorno e nota che gli altri avventori si sono voltati a guardarlo: son tutte donne.
E’ mattina. Le badanti che hanno assistito i loro cari durante la notte arrivano con le occhiaie al bar accanto l’ospedale per un caffé che le tenga sveglie sino a casa. Altre parenti, sempre donne, le raggiungono per un cambio di turno. Donne, sempre compassionevoli.
Chiude la chiamata e solo in quel momento si rende conto di cosa lo infastidisce. Da qualche parte nel bar qualcuno sta singhiozzando. Ovviamente una donna. Passa in rassegna la sala del bar, con le sue pareti intonacate beige purè vecchio e il suo sguardo si bloccca su una bionda con l’abito sgualcito e un poderoso petto. La sua mente fa click: Gloria! Si alza e si dirige al suo tavolo. Una volta accanto alla donna le poggia una mano sulla spalla.
– Ho saputo –
– Oh Max! L’incidente non è stato nulla, i dottori dicono che la sua testa si riprenderà. Ma… ma…non mi ama più!
Non prova emozioni! Lui… lui… NON PUO’ AMARE! –
La faccia dietro il cappotto, alle spalle della donna, non riesce a reprimere un sorriso.

TO BE CONTINUED

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s