Fuga dal posto fisso – giorno 1

Ieri pomeriggio il timbro si è stampato sulle mie dimissioni e da oggi la leggerezza inizia a darmi alla testa.

Da oggi che fare? Davanti a me ho ancora il periodo di preavviso e questo più che il giorno 1 è un po’ come fosse il giorno zero, anzi il giorno – 10.  Le caravelle sono ancora lontane dal partire, questi sono giorni di preparativi.

Passo 1: dirlo al mio ragazzo, è andato. Ha capito e dopo una lavata di capo mi ha detto che sono stata coraggiosa e stamattina si è dichiarato contento della mia scelta. Ok, fatto.

Passo 2: comunicarlo ai colleghi del mio team e alle persone con cui ho fatto amicizia al lavoro. Al team è stato comunicato, ad alcuni colleghi anche, ma non è finita e non intendo fare dichiarazioni pubbliche urbi et orbi. Non adesso.

Passo 4: informare i miei genitori e questo è il vero passo duro. Mi conoscono e dalle mie parole e dai tremori al telefono sospettano e forse sanno già, ma sentirlo da me sarà un’altra cosa. Voglio andare da loro con un piano in mano.

 

Passo 3: serve un piano!

Advertisements

3 thoughts on “Fuga dal posto fisso – giorno 1

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s