A journey

image  Post pieno di automatiche, vi avviso.

Allora, Miss Poniebubble e io ci siamo prese da brave il nostro aereo e un tè col latte che ha scaldato un poco e reso meno aspra la traversata di Alpi, Francia e Manica. Abbiamo ripassato un po’ tutti i punti del viaggio e le questioni diplomatiche da dirimere.

image Ho cercato di concentrarmi sebbene chiudendo la valigia quel mattino avessi avuto una strana sensazione. Sapete quando siete quasi certi di aver visto balenare qualcosa ma non avete tempo di controllare e comunque il semplice pensiero vi fa sentire un po’ sciocchi? A me capita spesso.

Poi però sono inziate le sorprese e così, sul treno Coventry – London, la prima figura di ambasciatore che vediamo emergere dalla tasca del mio uomo mi lascia un po’ senza parole: un piccolo Lord Skellington, composto ed educato. Poi la gita a Londra ci trascina nel suo ritmo frenetico di foto alla stazione, alla libreria immensa trovata per caso sul nostro cammino, al British Museum, a ogni cosa mangiata, vista, toccata e poi di nuovo in stazione per il treno delle 19.43 dopo 15 km di cammino, foto, pioggia/sole e sorrisi. Non c’è tempo per discutere.

image

Il giorno dopo, uscito da uno scatolone del trasloco, Simon’s cat Puppet finalmente si presenta a Miss Poniebubble per gli incontri ufficiali e così mi dimentico di fare la ramanzina a Sir Skellington, che sfilo russante da una tasca dei miei jeans dentro la valigia. Il sospetto era giusto!

image

Che altro dire? Miss Poniebubble, ovviamente al corrente di tutto sin dal primo istante, non si scompone e davanti alla mia faccia sbigottita prosegue i dialoghi diplomatici con Simon’s cat Puppet e sopra agli scatoloni del trasloco, mentre tutto il puzzle si ricompone davanti ai miei occhi e persino una ottusa come me può capire che no, Sir Skellington non era fuggito per una delusione d’amore…

image

… era ansioso di accogliere e accompagnare in Italia his sweet little lord, da cui era stato troppo a lungo separato! Ed ecco alla fine della nostra storia l’abbraccio padre figlio osso contro osso.

image Nel frattempo Miss Poniebubble al solito non perde la calma e tutti quanti ci imbarchiamo felicemente sullo shuttle dell’Eurotunnel, direzione Calais. Ecco tutto il gruppo riunito per uno scatto commemorativo sullo sfondo di questo treno spaziale alla Kubrick.

image  La nobile famiglia Skellington è stata ricomposta. Miss Poniebubble ha accolto il delegato inglese  Simon’s cat Puppet nel modo migliore e ora ci si può godere un passaggio da quasi turisti in Francia. I triboli del viaggio sono finiti per me e la delegazione diplomatica dei pupazzi di Casa Trema. Non resta che attraversare la Francia scattando qualche foto e  scivolare tra i monti aguzzi dell’incantevole Val d’Ayas per qualche giorno di cioccolato e riposo. Passate le porte del Gran San Bernardo carichi di scatole e speranze il nostro mondo cambia per sempre. Non ci siamo voltati indietro neanche un momento. Alle nostre spalle non c’è più nulla per noi. Possiamo solo andare avanti e farlo un passo alla volta.    Miss Poniebubble sta mostrando le foto del viaggio alla delegazione di Casa Trema Cantore (con particolare riguardo alle Tre Streghe), Sir Skellington è nei suoi appartamenti con il figlio e io scrivo di corsa queste poche note nell’ultima notte in cui mi concedo di restare alzata sino a tardi. Domattina la sveglia scatterà alle 07.00 e con l’autunno partirà la stagione produttiva. Buona notte a tutti. Dormite e riposate.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s