8 – di storie e sassi

La porta era socchiusa e la luce spenta. La donna entrò dopo aver bussato piano contro lo stipite. - Scusaci, dovremmo smettere di domandarti cosa ricordi - La ragazza voltò la testa di capelli ricci verso la donna che era entrata nella sua stanza. Alta, solida e scura, Lisa poteva avere forse cinquanta anni.  Il... Continue Reading →

Advertisements

Knzbrg

"Knzb" oppure "Knezeebrg" o, magari, "Knenznbr". La notte prima quella cameriera smunta aveva gridato qualcosa del genere mentre i bodyguard la scortavano fuori dal giardino. "Kneebergz" forse? Le tempie le pulsavano mentre schermiva la luce attraverso le unghie finte rosa e tentava di alzarsi dal letto. Com'è che c'erano le imposte aperte? Si trascinò in... Continue Reading →

5 – Un passo indietro

Ti senti pronta a raccontare cosa ti è accaduto?  E' semplice. Una voce al telefono mi disse che c'era stato un incidente, che dovevo riconoscere un corpo. Risposi sì e scrissi l'indirizzo, ma continuavo a pensare nonèvero nonèvero nonèvero. Ero in un ristorante con i nostri amici. Lo stavamo aspettando. Lo dissi a una ragazza... Continue Reading →

Powered by WordPress.com.

Up ↑