4 – Stazione di posta

 (racconto parte 4; link in fondo) - E così ti piace la musica di questo ragazzo? Ha occhi così tristi, anche quando sorride... - La casa di Marlene e Nora era caldissima e Nefti si era tolta cappotto e maglione, inventandosi una maglia nera molto sottile per nascondere le braccia. Sulle gambe portava calzoncini neri... Continue Reading →

3 – magic mistery van

 (racconto: post lungo) Nei pressi del locale diversi gruppi di persone coperte di stracci neri, pizzi e catene, sostavano aspettando qualcosa. Nefti li guardava con attenzione ma non chiedeva nulla alle sue accompagnatrici. Quando si fermarono di colpo, capì di essere arrivata. Il luogo di cui parlavano come di un tempio non era che un... Continue Reading →

2 – Perdersi e trovarsi

Perdere il senso dell'orientamento è molto facile a Milano. La città che crediamo la più razionale d'Italia è una ragnatela medievale cresciuta tumorale su un accampamento celtico. Qui ci sono corridoi che sono strade e strade che si aprono su labirinti di cantine. Vi sembra che la strada su cui vi trovate sia una parallela... Continue Reading →

Miss Poniebubble e la diplomazia

Ecco la prima foto ufficiale di Miss Poniebubble con i vertici di Casa Cantore. I personaggi più altolocati sono tutti presenti, se si esclude il solitario Jack Skeletron: Miss Bonnie Taylor, le Streghe del Lunedì, il coraggioso e pluridecorato Lord Bear, la signora Timida del Ritratto. In veste di diplomatico di Vecchia Casa Trema in... Continue Reading →

1 – Camminando

C'era una notte color d'argento e un campo che sembrava finire dentro il buio, oltre i raggi della luna piena. Sull'argine del fosso che tagliava il campo una sagoma si muoveva dentro e fuori il cono di luce gialla proiettato dal fanale di un'automobile, addormentata sul fianco dentro al fosso. La sagoma camminava in su... Continue Reading →

Powered by WordPress.com.

Up ↑